Making of: 2night

Foto di Martina Monaco, Video Design - IED Roma Cinema e New Media

Due giovani sconosciuti si attraggono in una discoteca di Roma. Nelle loro intenzioni solo sesso, come tante altre volte. Ma c’è traffico di sabato sera e, in macchina verso casa, inaspettatamente la conversazione si amplia. Dapprima diffidente, diviene poi provocatoria, spregiudicata e a poco a poco le maschere cadono, scoprendo un’intimità che costringerà i protagonisti a cambiare il loro programma.

2Night si ispira all’omonimo film israeliano di Roi Werner, un esperimento di cinema indipendente low budget perfettamente riuscito.

IL REGISTA

Ivan Silvestrini, classe 1982, diplomato al Centro Sperimentale, con 2Night firma il suo secondo lungometraggio per il cinema dopo l’esordio salutato con grande favore dalla critica, Come non detto del 2012. Attivo anche nella scrittura seriale, ha firmato le serie web Stuck – The Chronicles of David Rea, prima webserie italiana girata interamente in inglese, Under e Una grande famiglia – 20 anni prima, primo prodotto web di RAI 1, spin-off della serie Una grande famiglia. Attualmente sta lavorando a un nuovo lungometraggio, Monolith, tratto dall’omonima graphic novel di Roberto Recchioni.

Leggi l’articolo completo sul Making of di 2nigth a pag. 60 del n. 12 di Fabrique

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *